.
.

Sfondo immagine

Quanto del nostro futuro dipende da noi?

Premesa: la trattazione qui sviluppata é di carattere intuitivo; una spiegazione più profonda da un punto di vista delle leggi della Fisica verrà fornita successivamente.

Esiste il destino...?

Molte volte ci impegniamo intensamente ma, non riusciamo a cambiare l'evolversi delle cose. Capita spesso che: persone con tanti pregi (competenza, bellezza, intelligenza, abbastanza soldi), non riescano a diventare ricchi e famosi, mentre altri ci riescono.

Il motivo è molto semplice e lo sanno tutti:

il nostro futuro non dipende esclusivamente da noi...

ma allora da chi dipende?

Ad esempio:

se devo andare ad un appuntamento... è determinante il fatto che io mi impegni per andarci, quindi che mi diriga nel momento giusto nel posto concordato.

L'appuntamento, però, dipende oltre che da me, anche dall'altra persona con cui io mi voglio incontrare. Quindi, io posso essere puntuale al 100%, ma se l'altra persona a un certo punto decide di fare qualcos'altro, l'appuntamento salta.

Quindi dipende in ugual misura da me e dall'altra persona... ma in che misura... Siccome le persone sono due, ed io posso essere indifferentemente sia la prima che la seconda persona, ciò significa che dipende in ugual misura da entrambi.

Dipende pure da qualcos’altro?

Dall'ambiente.

Per quanto le due persone possano essere intenzionate a incontrarsi, può accadere che per vari motivi indipendenti da loro, ciò possa non avvenire es: traffico, scioperi, lavori in corso nelle strade, alluvioni, cataclismi, esplosione della sole... (non esageriamo!).

Altro esempio:

una persona può anche lavorare per 6 mesi alla stesura di un libro, ha concordato con l'editore l'uscita del libro, quindi Io ed Essi (l'editore), siamo daccordo, ma proprio prima che esca il libro, l'argomento del libro (ad esempio una nuova tecnologia informatica) potrebbe essere abbandonata (perché superata da altre...)  e quindi il libro non ha più senso commercializzarlo.

Esiste il Destino? E' già scritto?

Il nostro futuro dipende solo da noi?

Quindi abbiamo:

  • Io: persona su cui ho il totale controllo, e quindi influenzo direttamente;
  • Essi persona/e: su cui non ho il controllo, ma posso influenzare direttamente o indirettamente;
  • Ambiente: tutto ciò che non posso influenzare ne direttamente ne indirettamente.

Se le cose stanno così, come ho illustrato, ben il 75% del nostro futuro non sta nelle nostre mani...

Nel caso migliore, in cui ci sia solo io e la natura in interazione, si ha il 50% del proprio destino nelle proprie mani, ma se ci sono altri 9 attori oltre me (ad esempio per la selezione di una persona per un posto di lavoro), il mio destino dipenderà da me per il solo 5% e cioé: (100% / (10 attori * 2 natura). 

Conclusioni

La morale della favola é che:

il nostro destino dipende dalla probabilità che tutti i soggetti coinvolti riescano a raggiungere l'obbiettivo o, a non ostacolarlo.

Maggiore e la precisione con cui debbano agire un numero elevato di soggetti e più facile é che qualcosa vada storto.

Per fortuna molte delle cose che facciamo hanno un buon grado di tolleranza. Se a un appuntamento si arriva con qualche minuto di ritardo, non é detto che salti.